inscriviti qui!

martedì 5 marzo 2013

Bludimetilene - sound maturo e testi meritevoli


I Bludimetilene sono una band originaria di Pomigliano D’Arco, in provincia di Napoli. Hanno già fatto velocemente molta strada in pochissimo tempo, dato che sono nati soltanto due anni fa,nel 2011, e le loro esibizioni live sono state numerose ed incisive intorno all’Italia. 


bludimetilene band
di Claudio Papitto

Si è accorto subito di loro il produttore Marco De Falco e in un lampo ecco qua la loro prima produzione discografica con la First Floor Factory, ossia il loro primo grande album “FRASTUONO”La musica dei Bludimetilene è l’unica ragione di tutta questa velocità nel successo: l’album da loro realizzato possiede un sound maturo, senza errori, che cattura subito le orecchie e fa innamorare i rockers più esigenti. La voce graffiante e calda di Luigi Bucarelli, le chitarre hard di Antonio Peluso, il basso martellante di Cris Pellecchia e la batteria inarrestabile e precisa di Giuseppe La Rezza creano insieme nelle 10 canzoni dell’album un mix di rock e poesia molto raro da trovare nei gruppi emergenti italiani attuali.

Il loro album inizia con “Attimo”, stranamente non proprio hard rock ma un’ottima intro poetica che lascia incantati. Si prosegue con la title-track Frastuono”, un eccezionale exploit di rock incalzante che non lascia dubbi sulla concreta esperienza e la bravura tecnica dei quattro musicisti. Ma la voce distorta e la rabbia metal subito si dissipano nuovamente nell’ascolto di “La Notte”, altra poesia dai toni più meditativi. La track successiva “Alcool” richiama alla mente i primi Marlene Kuntz, sia nel testo sia nei passaggi sonori, così come l’iperveloce “Candida” dal sound metal più cupo e dal testo che corre come un treno a tal punto che si fa fatica a comprendere le singole parole.

L’album continua con una curiosa “trilogia” di canzoni (“Spazio Meraviglioso”, "Tempo Meraviglioso” e “Caos Meraviglioso”) che in realtà non hanno nulla in comune tra loro se non forse un’evoluzione sonora che lascia un po’ da parte il metal e si addentra in un rock alternativo intimistico e leggermente più strumentale.Il lavoro si chiude con due belle tracks: “Questo Folle Mondo” e “Tra Jessica E Il Mare”, le quali coronano definitivamente lo stile particolare della band inserito tra poesia e alternative rock.

L’unico consiglio che si può dare a chi ama il rock genuino è quello di comprarsi il disco, non tanto per un discorso pubblicitario che funge da tornaconto alla band ma per il semplice motivo che queste 10 canzoni devono essere assaporate tutte con calma e per intero, magari ascoltandole la prima volta per le loro bellissime sonorità rock e la seconda volta per addentrarsi nei meritevoli testi che ogni canzone offre.Ascoltalo tutto questo “FRASTUONO” e poi ti verrà spontaneo lasciare un bel commento sulla loro pagina Facebook, come tanti fans già hanno fatto.  Claudio Papitto

bludimetilene campania



Nessun commento:

Posta un commento